3rd - Feb - 2016

Informazioni esecutivo Mblox

Graphic of a trophy resting on top of a book next to an apple

Rob Malcolm, Vice Presidente Senior Operazioni commerciali globali

Il blog di questa settimana è il primo di una serie in cui presenteremo le riflessioni dei leader di pensiero di Mblox. Il primo articolo è di Rob Malcolm, il nostro Vicepresidente Senior di Global Commercial Operations che di recente è stato nominato membro del Consiglio del MEF (Mobile Ecosystem Forum), un’organizzazione che si occupa del commercio mobile internazionale. L’articolo è una sintesi dell’intervista che Bob ha rilasciato questo mese a Telefonica, parlando in qualità di esperto nel settore SMS A2P.

Che cos’è il successo per te in questo ruolo? Il successo nel mio ruolo significa:

  • Reclutare e fidelizzare esperti mondiali di messaggistica per servire i nostri clienti.
  • Garantire che la nostra azienda segua la cultura di ‘ogni messaggio conta’.
  • Espandere la nostra attività più rapidamente del mercato.
  • Massimizzare il valore per i nostri azionisti, concentrandoci sulla crescita sostenibile e a lungo termine.

Quali sono, secondo te, le principali sfide dell’odierno mercato SMS A2P?

  • La frammentazione del mercato, la complessità della fornitura e la regolamentazione complicheranno più del necessario l’invio dei messaggi a livello globale. Noi di Mblox stiamo al passo con queste sfide per semplificare la vita dei nostri clienti.
  • La frode rimane una sfida per il settore perché danneggia il mercato e aggrava quanto ho appena detto. Un altro problema è poi l’incomprensione che permane nell’ecosistema sugli usi legittimi degli SMS, come pure l’impatto del prezzo sulla domanda per diversi casi di uso.
  • Vi è poi una mancanza di SLA end-to-end che possano garantire una fornitura affidabile e sicura dei servizi mission-critical.

… tenendo tutto questo a mente: In che modo gli operatori di rete mobili possono differenziare i propri servizi e riuscire a competere con le “vie a basso costo” presenti sul mercato?

  • Usando degli SLA che garantiscono la produzione, la disponibilità e la latenza; ricorrendo a un’infrastruttura SMSC ottimizzata con tempi di scadenza più elevati e tentativi più aggressivi; usando la marca temporale locale per l’invio di SMS internazionali
  • Puntando su un supporto tecnico più efficiente
  • Collaborando con il settore per lottare contro la frode. Quale consiglio daresti a potenziali aggregatori interessati a entrare in affari con voi?
  • Raccomanderei di essere chiari su ciò che vogliono in termini di qualità di routing rispetto al costo
  • di mostrarsi creativi nel modo in cui competono perché se puntano soltanto sul costo, non andranno lontano
  • di essere realistici sui volumi di messaggistica attuali e previsti e le aspettative di prezzo.

Guardando al settore A2P nel suo complesso oggi, se dovessi aprire una tua azienda di messaggistica A2P, quali azioni intraprenderesti per garantire stabilità e crescere nel mercato?

  • Innoverei per ridurre la frode e la conseguente necessità di vincoli normativi
  • Cercherei di semplificare le cose per le aziende che vogliono operare su scala globale
  • Collaborerei con gli enti del settore per riunire tutte le parti intorno a un tavolo e risolvere i problemi. D’altra parte, questo è ciò che fa il forum dell’ecosistema mobile (vedere qui).

Qual è l’uso più innovativo degli SMS A2P che hai visto di recente? 
Sono un grande fan della comunicazione bidirezionale in tempo reale, perché dimostra che gli SMS sono un canale sicuro. Mi piace, ad esempio, che Amex invii una notifica di frode ai clienti, chiedendo se la transazione è legittima e permettendo di rispondere Sì/No. Bastano un paio di secondi per rispondere e l’impressione che l’azienda dà ai consumatori è di essere davvero all’avanguardia.

Dove posizioni le altre tecnologie di messaggistica, come l’USSD, nel settore della messaggistica globale? Le consideri complementari o concorrenti? 
Il problema dell’USSD è che a.) non è ben diffuso. b.) molti operatori non riescono a monitorare o monetizzare senza investimenti importanti. c.) il suo vantaggio sugli SMS e le app non è ben chiaro. Per questo lo considero, nella migliore delle ipotesi, complementare agli SMS.

Vedi qualche grande opportunità di crossover in cui gli SMS possono aggiungere valore ad altre aree digitali emergenti (ad es. The Internet of Things/Smart Cities/Big Data)? 
Vedo casi di uso degli SMS in quasi tutte le tendenze tecnologiche, semplicemente perché gli SMS sono l’unico canale affidabile e sicuro per la comunicazione mission-critical a livello globale. Ciò non cambierà in futuro. Ad esempio, i più comuni dispositivi IOT usati attualmente dai consumatori sono controlli di temperatura intelligenti.

Qualche tempo fa, la mia banda larga ha smesso di funzionare mentre ero in vacanza. Così non ho potuto controllare se avevo impostato il riscaldamento automatico, con il rischio di ritrovare le tubature congelate! In quell’occasione, sarebbe stato utile ricevere un SMS di notifica del guasto della banda larga o un promemoria di reimpostare il riscaldamento automatico. Secondo te, è importante educare gli utenti finali agli SMS A2P e al loro valore? Credo che non vi sia necessità di educare gli utenti finali, a patto che i brand e le aziende rendano le interazioni semplici e intuitive usando SMS. L’educazione che serve è tutta qui.

Originally posted on mblox.com

 

Signup for Blog Updates