20th - Apr - 2017

Cosa ci riserva la messaggistica enterprise? Robert Gerstmann di CLX parla di RCS

Graphic of the profiles of two people connected by gear cogs

Pochi giorni prima del Mobile World Congress, Google ha annunciato che intende integrare la messaggistica RCS nei nuovi cellulari Android. 27 operatori di rete mobile e OEM si sono accordati per rendere questa la loro app di messaggistica predefinita, e così d’ora in avanti la nuova “Android Messages” diventerà una componente nativa delle unità Android.

Qui Robert Gerstmann, membro MEF e MD di CLX Communications, parla del significato dell’annuncio di Google sulla RCS.

All’interno dello spazio espositivo del Mobile World Congress, Robert si è anche incontrato con la MEF TV. Guarda cosa ha detto nel video che segue.

 

Negli ultimi anni l’utilizzo di SMS per messaggistica enterprise o A2P è stato in crescita. Nel 2016 l’azienda di analisi mobileSquared ha valutato che il valore di mercato della messaggistica A2P fosse pari a $17 miliardi e ne ha previsto la crescita fino a $58,75 miliardi entro il 2020. È ovunque, affidabile e vanta un tasso di apertura del 90%. Gli SMS vantano molti aspetti positivi.

Ma anche se continueranno a rappresentare un punto di forza per la messaggistica enterprise, gli SMS hanno offerto davvero poco in termini di innovatività. Per certe funzioni, quali l’autenticazione a due fattori, questo non è un problema. Tutto ciò che serve tra un utente e, ad esempio, la sua banca è un modo di comunicare semplice e privo di complicazioni (ma sicuro).

Ma per i brand che cercano modi di coinvolgere la clientela utilizzando contenuti più ricchi e funzionali, o in una chat, allora gli SMS vanno bene solo fino a un certo punto.

L’annuncio di Google che utilizzerà lo standard RCS come struttura portante per Android Messages è un grande passo in avanti e il posizionamento è chiaro.

Amit Sarhangi, responsabile di RCS presso Google ha dichiarato sul blog di Google che: “L’RCS aggiornerà l’esperienza corrente di messaggistica business consentendo ai brand di inviare messaggi più utili e interattivi.”

Inoltre la messaggistica aziendale RCS consentirà ai brand e alle aziende di utilizzare i messaggi per coinvolgere la clientela quasi come se stessero utilizzando un’app. I messaggi RCS possono essere a colori, contenere immagini e video e offrire funzionalità simili a una chat o a una chatbox automatizzata.

Un semplice messaggio inviato con SMS per ricordare a chi sta per partire l’orario del volo può diventare un’esperienza dinamica e brandizzata che potrebbe comprendere un promemoria riguardante il volo, un codice QR per l’imbarco, una chat per contattare la compagnia aerea, dei pulsanti per effettuare cambi rapidi – ad esempio cambiare posto a sedere – e altro; il tutto da un singolo messaggio.

La CLX è orgogliosa di far parte dell’Early Access Program di Google per la messaggistica RCS. Nei mesi e anni a seguire continueremo a influenzare la roadmap per la messaggistica aziendale RCS aiutando i nostri partner a metterla a disposizione del mercato non appena avviene la transizione verso i cellulari con “RCS incorporato”.

Pubblicato originariamente sul sito web del Mobile Ecosystem Forum: www.mobileecosystemforum.com

Signup for Blog Updates